FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA DI AREZZO
Dipartimento di Scienze umane e dell'educazione
Viale Cittadini, 33 - 52100 Arezzo
P.I. 00273530527

PROGETTO CO.R.EM.
COmunicazione, Relazioni, EMozioni.
Ricerca e alta formazione sulle competenze interpersonali e la gestione dei conflitti

 
Master Counseling e formazione relazionale
Master Comunicazione, relazioni e benessere nelle organizzazioni
Corso perfezionamento Comunicazione e
relazioni interpersonali
Dottorato Analisi e risoluzione dei conflitti interpersonali
 
 Direttore: Prof. Enrico Cheli
:: MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO - COUNSELING E FORMAZIONE RELAZIONALE
V edizione - A.A. 2008-2009

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA

Master universitario di I livello
COUNSELING E FORMAZIONE RELAZIONALE

Esperti in: counseling relazionale e in mediazione dei conflitti interpersonali e familiari
Esperti in: formazione alle competenze comunicativo-emotivo-relazionali e facilitazione del lavoro in team

IDEATORE E DIRETTORE: Prof. Enrico Cheli - V edizione - A.A. 2008-2009

Attivo dal 2001 e giunto alla V edizione, è il primo Master universitario italiano sul counseling e sulle relazioni interpersonali. Incentrato sulle dinamiche e problematiche comunicativo-relazionali-emozionali e sulle connesse metodologie di prevenzione, facilitazione e aiuto, mira a formare due distinte e complementari figure professionali: il counselor relazionale e il formatore esperto in competenze interpersonali e facilitazione del lavoro in team. Tali figure professionali risultano sempre più indispensabili in una logica di qualità della vita e di prevenzione e gestione del disagio psico-sociale nei diversi ambiti del vivere sociale: dalla coppia alla famiglia, dalla scuola al mondo del lavoro.

Caratterizzato da un approccio olistico interdisciplinare e da una formula didattica professionalizzante ed esperienziale si propone di fornire conoscenze e sviluppare competenze trasversali impiegabili (compatibilmente con la laurea di cui gli iscritti sono in possesso e dell'indirizzo prescelto) in diversi ambiti lavorativi: da quello quello libero professionale (counseling, mediazione familiare, gestione dei conflitti) a quello sanitario e socio-assistenziale (miglioramento della relazione medico-paziente e operatore sanitario-paziente, consultori, servizi sociali, prevenzione, educazione alla salute); da quello organizzativo (facilitazione dei lavori di gruppo, team building, relazioni interne) a quello della formazione, dell'istruzion scolastica, dell'empowerment (corsi e seminari sullo sviluppo dell'intelligenza emotiva, delle abilità comunicativo-relazionali, della consapevolezza intra-personale e inter-personale).

Destinatari:
Il Master è rivolto a possessori di laurea o diploma universitario in: psicologia, sociologia, scienze della comunicazione, scienze dell'educazione/formazione, pedagogia, servizio sociale, scienze per la pace, medicina, scienze infermieristiche e equipollenti. Possono eccezionalmente presentare domanda anche i possessori di altre lauree o diplomi universitari purché documentino congrui studi integrativi nelle discipline socio-psico-antropologiche e della comunicazione e/o esperienze professionali nei campi di pertinenza del master. Vedi bando per ulteriori indicazioni.
Ad eccezione dei laureati magistrali in psicologia, i candidati dovranno documentare di aver già conseguito una formazione post-laurea di almeno 20 CFU (500 ore complessive) specificamente incentrata sulle dinamiche emotivo-relazionali, quale ad esempio la frequenza ad un corso di perfezionamento sul genere di quelli della Università di Siena "Comunicazione e relazioni interpersonali" oppure "Consapevolezza e comunicazione dei sentimenti e delle emozioni". Per i casi dubbi rivolgersi alla segreteria didattica tel 0575 926379 - 348 9221078.

Obbiettivi formativi ed ambiti lavorativi:
Il master si propone di formare esperti nei campi del counselling relazionale, della mediazione e risoluzione pacifica dei conflitti, della gestione della comunicazione e delle relazioni interne ed esterne nei contesti organizzativi pubblici e privati e nella sfera pubblica della società civile. La formula didattica privilegia una formazione di tipo "trasversale" tale che le competenze professionali acquisite siano impiegabili in diversi ambiti lavorativi.
A titolo esemplificativo - e compatibilmente con la laurea di cui gli iscritti sono in possesso - si individuano i seguenti ambiti lavorativi in cui impiegare le competenze acquisite nel master:
- counselling relazionale per singoli, coppie, famiglie e gruppi in ambito pubblico e privato;
- attività di mediazione familiare e di risoluzione pacifica dei conflitti interpersonali in ambito pubblico e privato;
- servizi sociorelazionali di assistenza alla persona presso i consultori, i SERT, le comunità di recupero, le associazioni di volontariato;
- attività di assistenza sociale e di gestione del disagio presso AUSL, enti locali, associazioni di volontariato, centri sociali etc.;
- gestione e sviluppo delle risorse umane in aziende ed enti pubblici e privati;
- gestione della comunicazione col pubblico in aziende ed enti pubblici e privati; gestione delle relazioni interne in contesti organizzativi diversi;
- attività di formazione e di educazione permanente finalizzate all'empowerment e alla qualità delle relazioni interpersonali all'interno di famiglie, gruppi, organizzazioni e comunità locali;
- facilitazione e conduzione di gruppi in contesti organizzativi o formativi;
- facilitazione di processi interattivi di confronto e condivisione tra cittadini e di compartecipazione politica e socioculturale (sia in luoghi fisici sia mediante tecnologie legate ad internet.

La IV edizione del corso ha avuto inizio a Maggio 2007 e terminerà a Settembre 2008.

Curriculum
Il Master si articola in due distinti indirizzi e prevede pertanto un programma didattico costituito da una parte teorico-metodologica comune ai due indirizzi e da due specifici percorsi professionalizzanti differenziati.
La didattica è caratterizzata da un approccio olistico interdisciplinare e da una formula professionalizzante ed esperienziale che prevede oltre alle lezioni frontali, esercitazioni, seminari, workshops, gruppi di progetto, stage.
Le metodologie didattiche utilizzate, oltre alle normali lezioni frontali, prevedono:
1) attività volte allo sviluppo della consapevolezza e alla crescita personale (workshop esperienziali; tecniche di consapevolezza; tecniche di respirazione; sessioni di emotional release; training autogeno; visualizzazioni guidate; confronto e condivisione in gruppo dei vissuti dei partecipanti).
2) attività volte alla acquisizione di specifiche competenze professionali proprie ai due indirizzi (analisi di filmati; laboratori; esercitazioni; simulate e role playing).
Il corso dura 16 mesi e si svolge nei week end (dal venerdì pomeriggio alla domenica pomeriggio) con cadenza media trisettimanale e prevede seminari intensivi residenziali di maggiore durata con cadenza trimestrale.

Il curriculum - di 80 CFU - è articolato nei seguenti moduli tematici:

a) Parte comune ad entrambe gli indirizzi
I - La crescente centralità della comunicazione nelle società occidentali. L'emergere di nuovi bisogni, aspettative, modelli e problematiche nelle relazioni interpersonali. Il conseguente emergere di nuovi bisogni formativi e di nuove professioni nei campi dell'educazione, dell'aiuto, della cura.
II - Una visione olistica dei processi comunicativo-relazionali. Isomorfismi e interdipendenze tra: a) individuo, cultura, società; b) livelli macro, meso, microsociali e intrapsichici; c) comunicazione, emozione, relazione .
III - Problemi e patologie comunicativo-emotivo-relazionali. Genesi e dinamica delle incomprensioni e fraintendimenti comunicazionali, dei giochi e drammi relazionali, delle sofferenze e blocchi emozionali, delle paure, rigidità e difese. Potenzialità di risoluzione e crescita.
IV - L'interdipendenza tra consapevolezza di sé e comprensione dell'altro. Pensare e sentire come funzioni complementari; metodi e tecniche di autoconsapevolezza e "ascolto" interiore; metodi e tecniche per l'ascolto attivo e l'empatia.
V - Genesi, dinamica, prevenzione e gestione costruttiva dei conflitti interpersonali. Principi e tecniche della comunicazione assertiva; principi e tecniche della mediazione interpersonale e familiare.

b) Percorsi professionalizzanti differenziati per indirizzo
b/1) indirizzo counseling relazionale
VI - Modelli e strumenti diagnostici e terapeutici con riferimento ai seguenti ai seguenti orientamenti: Psicologia sistemico-relazionale e terapia familiare; Psicologia dei sé (Voice Dialogue); Analisi transazionale; Analisi neo-reichiana e bioenergetica. Teorie e tipologie della personalità.
VII - Scopi, principi e metodi del counseling relazionale. Funzioni e metodi delle professioni di aiuto psico-sociale. Differenze e convergenze tra counseling e psicoterapia. Tecniche e procedure operative per il counseling "face to face" individuale e di coppia. Tecniche e procedure operative per il counseling on-line e telefonico.
b/2 indirizzo formazione alle competenze interpersonali e facilitazione del lavoro in team
VIII - Dinamiche comunicativo-emotivo-relazionali nei gruppi e nelle organizzazioni tra competizione e collaborazione. I fenomeni del mobbing e del burn out. Metodi e tecniche di prevenzione e gestione delle problematiche e di facilitazione delle dinamiche di gruppo (focus group, team building, circle time etc.).
IX - Educazione e formazione comunicativo-emotivo-relazionale. Il metodo esperienziale e lo sviluppo della consapevolezza di sé e dell'altro. La formazione degli operatori con particolare riferimento a: insegnanti, medici, infermieri. L'educazione dei bambini e dei giovani in ambito scolastico. Educazione degli adulti e empowerment nei contesti lavorativi e nella vita privata. Elementi di progettazione formativa.
Le metodologie didattiche utilizzate, oltre alle normali lezioni frontali, prevedono:
1) attività volte allo sviluppo della consapevolezza e alla crescita personale (workshop esperienziali; tecniche di consapevolezza; tecniche di respirazione; sessioni di emotional release; training autogeno; visualizzazioni guidate; confronto e condivisione in gruppo dei vissuti dei partecipanti.
2) attività volte alla acquisizione di specifiche competenze professionali proprie ai due indirizzi (analisi di filmati; laboratori; esercitazioni; simulate e role playing;

Tirocinio:
Il curriculum prevede le seguenti attività obbligatorie di formazione e tirocinio differenziate a seconda dell'indirizzo e da svolgersi in prevalenza esternamente al master:
1) per l'indirizzo "formazione alle competenze interpersonali e facilitazione del lavoro in team" è prevista una attività di tirocinio consistente nel partecipare in qualità di osservatore partecipante e/o assistente o tutor, alla progettazione e/o effettuazione di corsi e altre iniziative formative inerenti le aree del master, tenute da docenti del master o da strutture e professionisti convenzionati; tali attività dovranno corrispondere a un monte ore minimo prestabilito ed essere adeguatamente documentate.
2) gli iscritti all'indirizzo "counseling relazionale" dovranno invece effettuare pratica di counseling sia nel ruolo di cliente (per tutta la durata del master e presso strutture o professionisti esterni qualificati), sia nel ruolo di counselor (solo ultimo semestre). Entrambe le attività dovranno corrispondere a un monte ore minimo prestabilito ed essere adeguatamente documentate. La pratica nel ruolo di counselor sarà opportunamente supervisionata da appositi tutor.
Le eventuali spese per effettuare le attività esterne ai punti 1 e 2 non sono coperte dalla tassa di iscrizione.

Prova finale:
La prova finale sarà differenziata per i due indirizzi e consisterà nel predisporre i seguenti elaborati: a) per l'indirizzo counseling relazionale un resoconto critico sulle sessioni di counseling effettuate dal candidato (sia nel ruolo di cliente sia in quello di counselor) durante il master e le attività di tirocinio, corredato almeno in parte da audio o videoregistrazioni delle sessioni. b) per l'indirizzo formazione alle competenze interpersonali e facilitazione del lavoro in team un progetto dettagliato di formazione o di intervento inerente le tematiche e gli ambiti applicativi di pertinenza del master. Tali elaborati verranno poi discussi di fronte ad una apposita commissione al termine del Master. Agli iscritti che avranno frequentato il corso (per almeno il 75% delle ore di didattica in aula), svolto le attività integrative previste e superato la prova d'esame, verrà rilasciato dal Coordinatore del Master, dal Direttore Amministrativo e dal Rettore dell'Università il titolo di Master secondo le leggi vigenti in materia. Il rilascio dell'attestato è subordinato ad apposita richiesta da effettuarsi su modulo disponibile presso la Segreteria dell'ufficio formazione post-laurea.

Gli insegnamenti e i settori disciplinari di riferimento sono i seguenti:

ESPERTI IN: Counseling relazionale

Area delle scienze psicosociali e della comunicazione
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Sociologia della comunicazione
- Psicologia sociale e di comunità
- Sociopsicologia delle relazioni interpersonali
- Sociologia dei gruppi e delle organizzazioni
- Psicofisiologia dei processi emozionali
- Principi di comunicazione olistica e modelli sociosistemici
CREDITI 14
RESPONSABILE/I Prof. Enrico Cheli

Modelli e strumenti diagnostici e terapeutici
INSEGNAMENTO DI RIFERIMENTO:
- Psicologia sistemico-relazionale e terapia familiare
- Psicologia dei sé (Voice Dialogue)
- Analisi transazionale
- Analisi neo-reichiana e bioenergetica
- Psicologia Clinica
- Teorie e tipologie della personalità
CREDITI 18
RESPONSABILE/I Prof. Anna Castellucci

Area del Counseling, della mediazione e della gestione costruttiva dei conflitti
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Funzioni e metodi delle professioni di aiuto psico-sociale.
- Teorie e tecniche del counseling relazionale
- Differenze e convergenze tra counseling e psicoterapia.
- Tecniche e procedure operative per il counseling "face to face" individuale e di coppia.
- Tecniche e procedure operative per il counseling on-line e telefonico.
- Teorie e tecniche per l'ascolto attivo, l'empatia, la comunicazione assertiva
- Elementi di Sessuologia
- Teorie e tecniche per la gestione costruttiva dei conflitti
- Teorie e tecniche di mediazione familiare
- Elementi di gestione della relazione col paziente in ambito sanitario e socioassistenziale
CREDITI 18
RESPONSABILE/I Dott. Franca Errani

Area dei metodi e tecniche di facilitazione e coordinamento nei gruppi
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Teorie e tecniche per la facilitazione dei gruppi
- Teorie e tecniche per il team building
- Stili di leadership, comunicazione e modelli organizzativi
- Principi e metodi per la prevenzione e la gestione costruttiva del conflitto nei gruppi
- I fenomeni del mobbing e del burn out. Metodi e tecniche di prevenzione e gestione delle problematiche
- Elementi di coaching
- Teorie e tecniche per lo sviluppo della creatività
CREDITI 10
RESPONSABILE/I Dott. Giuseppe De Sario

Area della educazione, della formazione e dello sviluppo del potenziale umano
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Teorie e tecniche della formazione alle abilità interpersonali
- Metodi e tecniche per lo sviluppo della consapevolezza di sé e dell'altro
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale per la coppia e la famiglia
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale in ambito scolastico
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale in ambito sanitario
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale in ambito organizzativo
- Elementi di progettazione e gestione di attività formative
CREDITI 10
RESPONSABILE/I Dott. Nitamo Montecucco

Insegnamenti integrativi e di tirocinio
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Testimonianze di operatori e professionisti
- Convegni, seminari e gruppi di lavoro
- Tirocinio e eventuali stage
CREDITI 5
RESPONSABILE/I Prof. Enrica Brachi

ESPERTI IN: Formazione delle competenze comunicativo-emotivo-relazionali e facilitazione del lavoro in team.

Area delle scienze psicosociali e della comunicazione
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Sociologia della comunicazione
- Psicologia sociale e di comunità
- Sociopsicologia delle relazioni interpersonali
- Sociologia dei gruppi e delle organizzazioni
- Psicofisiologia dei processi emozionali
- Principi di comunicazione olistica e modelli sociosistemici
CREDITI 14
RESPONSABILE/I Prof. Enrico Cheli

Modelli e strumenti diagnostici e terapeutici
INSEGNAMENTO DI RIFERIMENTO:
- Psicologia sistemico-relazionale e terapia familiare
- Psicologia dei sé (Voice Dialogue)
- Analisi transazionale
- Analisi neo-reichiana e bioenergetica
- Psicologia Clinica
- Teorie e tipologie della personalità
CREDITI 10
RESPONSABILE/I Prof. Anna Castellucci

Area del Counseling, della mediazione e della gestione costruttiva dei conflitti
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Funzioni e metodi delle professioni di aiuto psico-sociale.
- Teorie e tecniche del counseling relazionale
- Differenze e convergenze tra counseling e psicoterapia.
- Tecniche e procedure operative per il counseling "face to face" individuale e di coppia.
- Tecniche e procedure operative per il counseling on-line e telefonico.
- Teorie e tecniche per l'ascolto attivo, l'empatia, la comunicazione assertiva
- Elementi di Sessuologia
- Teorie e tecniche per la gestione costruttiva dei conflitti
- Teorie e tecniche di mediazione familiare
- Elementi di gestione della relazione col paziente in ambito sanitario e socioassistenziale
CREDITI 10
RESPONSABILE/I Dott. Franca Errani

Area dei metodi e tecniche di facilitazione e coordinamento nei gruppi
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Teorie e tecniche per la facilitazione dei gruppi
- Teorie e tecniche per il team building
- Stili di leadership, comunicazione e modelli organizzativi
- Principi e metodi per la prevenzione e la gestione costruttiva del conflitto nei gruppi
- I fenomeni del mobbing e del burn out. Metodi e tecniche di prevenzione e gestione delle problematiche
- Elementi di coaching
- Teorie e tecniche per lo sviluppo della creatività
CREDITI 18
RESPONSABILE/I Dott. Giuseppe De Sario

Area della educazione, della formazione e dello sviluppo del potenziale umano
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Teorie e tecniche della formazione alle abilità interpersonali
- Metodi e tecniche per lo sviluppo della consapevolezza di sé e dell'altro
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale per la coppia e la famiglia
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale in ambito scolastico
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale in ambito sanitario
- Principi e metodi di educazione comunicativo-relazionale-emozionale in ambito organizzativo
- Elementi di progettazione e gestione di attività formative
CREDITI 18
RESPONSABILE/I Dott. Nitamo Montecucco

Insegnamenti integrativi e di tirocinio
ARGOMENTI TRATTATI
INSEGNAMENTI DI RIFERIMENTO:
- Testimonianze di operatori e professionisti
- Convegni, seminari e gruppi di lavoro
- Tirocinio e eventuali stage
CREDITI 5
RESPONSABILE/I Prof. Enrica Brachi

DOCENTI:

Dott. Viviana Benci (counselor ad orientamento gestalt e analisi transazionale - docente di metodologie della gestione dei conflitti nelle organizzazioni Università di Siena )
Dott. Enrica Brachi (docente di teorie e tecniche della comunicazione interpersonale Università di Siena)
Dott. Ilaria Buccioni (counselor relazionale e formatrice)
Dott. Anna Castellucci (psicologa psicoterapeuta, responsabile formazione azienda USL Bologna)
Prof. Enrico Cheli (sociologo e psicologo psicoterapeuta - docente di Sociopsicologia delle relazioni interpersonali Università di Siena)
Dott. Serenella Dalolio (formatrice e counselor relazionale)
Dott. Pino De Sario (psicologo e formatore)
Dott. Mariano De Vincenzo (sociologo, formatore e counselor relazionale)
Dott. Elena Dragotto (psicologa, didatta di Voice Dialogue)
Dott. Franca Errani (didatta di Psicologia dei sé e Voice Dialogue)
Prof. Loretta Fabbri (docente di didattica generale - Università di Siena)
Dott. Angela Fortunato (formatrice e counselor relazionale)
Dott. Chiara Fredianelli (psicologa psicoterapeuta, specialista psicologia clinica)
Dott. Valeria Gherardini (psicologa, mediatrice familiare, formatrice)
Dott. Roberta Giommi (psicologa, psicoterapeuta, sessuologa)
Prof. Giovanni Gocci (psicologo psicoterapeuta - docente di psicologia sociale Università di Siena,)
Dott. Gabriele La Porta (filosofo, conduttore televisivo, direttore RAI Notte, docente Università LUDES di Lugano)
Dr. Nitamo F. Montecucco (medico psicosomatista, esperto in neurofisiologia).
Dott. Nascimbeni (psicologo psicoterapeuta, responsabile U.O. psicologia A.USL8)
Dott. Giulia Pagni (psicopedagogista, counselor relazionale)
Dott. Giusi Parisi (sociologo e assistente sociale, esperta in mediazione familiare)
Dott. Chiara Parri (formatrice e counselor relazionale)
Prof. M.A. Reda (docente di psicologia clinica Università di Siena )
Prof. Bruno Rossi (docente di pedagogia Università di Siena)
Dott. Gianpiero Turchi (psicologo, psicoterapeuta - docente di psicologia clinica e della salute Università di Padova)
Dott. Isabella Venturi (formatrice e counselor relazionale)

AVVERTENZA IMPORTANTE
Le attività didattiche del Master prevedono numerose attività esperienziali (esercitazioni, simulate e workshops) che possono attivare stati individuali e di gruppo emotivamente intensi. D'altra parte tali attività - provenienti dalla sociopsicologia dei gruppi, dalla psicoterapia e dai metodi e tecniche per la consapevolezza di sé, l'ascolto dell'altro e l'empatia - risultano indispensabili per fornire una migliore comprensione delle dinamiche e problematiche comunicativo-emotivo-relazionali e rappresentano una parte significativa e non eludibile per la formazione nei settori oggetto del master. Il lavoro con il tema del conflitto, inoltre, prevede che ci si confronti con le modalità attraverso cui l'aggressività viene, implicitamente o esplicitamente, veicolata nella relazione tra gli individui e con le paure ad essa sottostanti, poiché chi fugge o contrattacca alla prima difficoltà relazionale, ben difficilmente potrà aiutare altre persone a trasformare in modo costruttivo e non violento i loro conflitti.
Per i motivi suddetti si sconsiglia l'iscrizione a tutti coloro che non siano fortemente motivati e disposti a mettersi in "mettersi in gioco", lavorando sulla consapevolezza e trasformazione dei propri problemi comunicativi e conflitti relazionali quale base di partenza per affrontare quelli altrui; parimenti l'iscrizione è controindicata per persone che soffrano di patologie psichiatriche o comunque di gravi problemi psicologici o relazionali.
Nei casi dubbi si suggerisce di interpellare la segreteria del master: tel 0575-926379 - e-mail: master-com-rel@unisi.it

Criteri per l'ammissione:
I candidati dovranno allegare alla domanda oltre al Curriculum una biografia di almeno 5 pagine e non oltre 10 in cui: a) focalizzeranno i momenti salienti della propria esperienza e maturazione comunicativo-emotivo-relazionale, con particolare riferimento: alle relazioni con i genitori e altri familiari durante l'infanzia e l'adolescenza; alle relazioni con il gruppo dei pari e con l'altro sesso durante l'adolescenza e la prima giovinezza; alle relazioni con i docenti durante il percorso scolastico; alle eventuali relazioni sentimentali recenti o attuali; agli eventuali rapporti con colleghi e superiori in ambito lavorativo; alla relazione con se stessi, in passato e attualmente. b) forniranno indicazioni circa la elaborazione dei suddetti vissuti e circa gli eventuali percorsi di crescita personale e di aiuto di cui si sono avvalsi (counseling, psicoterapia, seminari/workshop, tecniche di consapevolezza, percorsi spirituali etc.)
Le domande di ammissione saranno valutate da una apposita commissione, nominata dal coordinatore del master, che procederà ad una preselezione sulla base dei titoli presentati e poi ad un successivo colloquio cui saranno invitati coloro che avranno superato la preselezione. Saranno ammessi a frequentare il Master i candidati che si saranno collocati nei posti utili secondo la graduatoria. In caso di rinuncia da parte di uno o più degli ammessi i posti resisi vacanti saranno ricoperti dai primi degli idonei che seguono in graduatoria.
Le spese di viaggio, vitto e alloggio non sono comprese nella tassa di iscrizione come pure sono escluse quelle per l'acquisto di libri e altri materiali didattici e per alcune le attività esterne di tirocinio e formazione integrativa. Relativamente alle lezioni che si terranno in Arezzo, sarà possibile alloggiare in hotel e residenze convenzionate con l'università con varie fasce di prezzo (indicativamente da € 25 a € 65 per notte) e per i pasti sarà possibile utilizzare la mensa e i ristoranti convenzionati al costo di circa € 2,50 a pasto. Per quanto riguarda i workshops esperienziali che si terranno in apposite strutture residenziali si prevede un costo giornaliero di circa 70 euro con trattamento di pensione completa.

La tassa di iscrizione è di Euro 4.000,00 (da pagare in due rate).

Inoltre per accedere al Master è obbligatorio iscriversi prima al corso di Perfezionamento "Comunicazione e Relazioni interpersonali" o corsi equipollenti.

La IV edizione ha avuto inizio a maggio 2007. Il bando della prossima edizione del Master è previsto a primavera del 2008. Coloro che intendono parteciparvi sono invitati a iscriversi al corso di perfezionamento suddetto entro il 31 marzo 2008.

Per chiarimenti in merito a questo rivolgersi alla Segreteria Didattica, di cui sotto troverete telefono ed e-mail.

Per Informazioni: 0575-926379 E-mail: brachi@unisi.it

a cura di R&P Informatica Graphic - copyright © 2005 Università di Siena